Logo stampa
 
Il quotidiano online della provincia di Ravenna
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Il Settimanale » Prove tecniche di turismo » La primavera porta le parole di Dante
Il Settimanale
21/3/2003 - Prove tecniche di turismo

Cultura

La primavera porta le parole di Dante

Remo Bodei apre le Letture Classensi


Sabato 22 marzo alle ore 11, alla sala D'Attorre di Ravenna, il filosofo Remo Bodei inaugura il primo dei cinque appuntamenti delle Letture Classensi che proseguiranno fino al 17 maggio. Filo conduttore di quest'anno, continuazione ideale del ciclo del 2002, sono i filosofi moderni che si confrontano con le letture dantesche, fornendo cosý interpretazioni che spaziano al di lÓ della pura critica letteraria. Remo Bodei Ŕ ordinario di storia della filosofia all'universitÓ di Pisa. Dopo avere insegnato e studiato in diverse universitÓ e istituzioni culturali europee e americane, si interessa da diversi anni al pensiero utopico del Novecento. Bodei affronterÓ il tema "Tempo ed eternitÓ in Dante e Petrarca". Il 29 marzo Umberto Curi "Uno, nessuno, molti: in margine alla figura di Dante", seguito dall'incontro con Franco Rella sabato 5 aprile "Nell'ombra delle parole. Raccontare l'inesprimibile". ContinuerÓ sabato 3 maggio Roberta De Ponticelli con "La furia e la ragione. Fenomenologia di una passione infernale" chiuderÓ il ciclo di incontri Maurizio Malaguti con "La metafisica del Volto. Un itinerario nel Paradiso di Dante". Remo Bodei sarÓ inoltre ospite venerdý 21 ore 18, sempre alla sala D'Attorre, per la rassegna "Incontri letterari" dove presenterÓ il suo ultimo libro "Destini personali", un saggio dove la coscienza Ŕ la grande protagonista.