Logo stampa
 
Il quotidiano online della provincia di Ravenna
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Il Settimanale » Prove tecniche di turismo » Cittadini ad honorem
Il Settimanale
21/3/2003 - Prove tecniche di turismo

Cronaca Faenza

Cittadini ad honorem

Il maestro d'orchestra Maurizio Benini Ŕ il "Faentino lontano" per il 2003. Agli ex ciclisti Vito Ortelli ed Aldo Ronconi andrÓ invece il riconoscimento di "Faentini sotto la torre"

Il Comitato organizzatore ha scelto i nominativi ai quali assegnare le onorificenze di "Faentino lontano" e "Faentino sotto la torre" per il 2003. Il riconoscimento di "Faentino lontano" andrÓ al direttore d'orchestra Maurizio Benini, mentre il riconoscimento di "Faentino sotto la torre" andrÓ a due protagonisti di un ciclismo di altri tempi, Vito Ortelli e Aldo Ronconi. Un riconoscimento, quest'ultimo, significativo proprio nell'anno che l'Amministrazione comunale ha dedicato alla bicicletta. La cerimonia di premiazione avrÓ luogo domenica 22 giugno, al teatro Masini, nel corso della 44' "Giornata del Faentino lontano".
Il maestro Maurizio Benini Ŕ nato a Faenza nel 1952, ma risiede da molti anni a Bologna. Ha studiato direzione d'orchestra e composizione al Conservatorio di Bologna, dove ha anche esordito come direttore, al Teatro comunale. Ha in seguito diretto in alcuni importanti teatri e festival italiani, giungendo a debuttare nel 1992 alla Scala di Milano. Tra il 1984 e il 1991, come direttore dei Filarmonici del teatro comunale di Bologna, ha guidato il complesso in numerose tournŔe in Europa e in Giappone ed ha collaborato con solisti di caratura internazionale come Luciano Pavarotti. Nella stagione 1993-1994 ha debuttato all'Opera di Parigi e nel 1995 al teatro Colon di Buenos Aires. Sempre nel 1995 Ŕ stato nominato direttore principale del Festival di Wexford, in Irlanda. Vito Ortelli, nato a Faenza il 5 luglio 1921, Ŕ stato professionista dal 1940 al 1952. Soprannominato il "Binda dei dilettanti", ha ottenuto complessivamente quindici vittorie in importanti corse in linea, due terzi posti finali al Giro d'Italia nel 1946 e 1948, ed Ŕ stato campione italiano di inseguimento nel 1945 e nel 1946. Aldo Ronconi Ŕ nato a Santa Lucia il 20 settembre 1918. Anche lui professionista dal 1940 al 1952, con sei vittorie, fra le quali una tappa del Giro d'Italia nel 1946 e una del Tour de France nel 1947, e tanti piazzamenti di rilievo, fra cui un quinto posto nella classifica finale del Giro d'Italia del 1946 e un quarto al Tour de France del 1947.