Logo stampa
 
Ravenna Cronaca
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Ravenna » Cronaca » Ravenna Punto a Capo e i rifiuti campani che arrivano in regione
» Ravenna - 29/11/2010

Ravenna Punto a Capo e i rifiuti campani che arrivano in regione

L'Emilia Romagna ha detto "si", il nostro Presidente Vasco Errani ha accettato i rifiuti dalla Campania. Un nobile gesto verso il governo Berlusconi che senz'altro non verrà dimenticato, anche perché è già la seconda volta. Anziché essere solidali verso i cittadini che chiedono la raccolta differenziata (Campani, Romagnoli, etc. etc.) e si prendono delle botte per difendere i propri figli dai tumori, Errani è solidale con chi vuole smaltire i rifiuti bruciandoli, togliendoli ancora una volta da quest'inghippo spiacevole sotto agli occhi di tutti. Oppure è solo "business", per Hera, per la Regione, per Impregilo, per Marcegaglia. Fra qualche giorno leggeremo dalla stampa che le percentuali di raccolta differenziata in Emilia Romagna sono aumentate (mettendoci dentro potature e macerie e pesandole), ma intanto bruciamo anche la monnezza di Napoli. Il 1 dicembre è la giornata mondiale contro gli inceneritori, Ravenna Punto a Capo digiunerà in forma di protesta. Alcuni di noi lo fecero anche due anni fa presenziando il Consiglio Comunale, e da allora nulla è purtroppo cambiato. Speriamo che i regali di Natale di Errani, almeno per quest'anno, si fermino qui.