Logo stampa
 
Cervia Società e Costume
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Cervia » Società e Costume » Salomoni: riqualifichiamo l'area del "Woodpecker"
» Milano Marittima - 01/10/2010

Salomoni: riqualifichiamo l'area del "Woodpecker"

L'ex sala da ballo "Woodpecker"

Pubblichiamo il testo dell'interpellanza che il consigliere comunale di Cervia, Gianluca Salomoni, dedica alla vicenda del "Woodpecker". Si tratta di una struttura che negli anni Sessanta godeva la fama di locale da ballo tra i più frequentati della riviera romagnola. A pochi chilometri dal centro di Milano Marittima (e vicinissimo alla Casa delle Aie) il Woodpecker si è tramutato in questi ultimi tempi in un'area per i rave party clandestini, oltre che in un ambiente che necessita di operazioni di bonifica.

"Poco più di un anno fa avevo rappresentato al Sindaco ed ai suoi delegati uno stato di evidente abbandono di tutta la zona di Milano Marittima Nord in cui sorgeva l'ex discoteca "Woodpecher".
Nella mia segnalazione, fra l'altro, avevo altresì indicato il rischio della realizzazione di alcuni eventi illeciti, quali ad esempio i rave-party dove centinai di giovani, previo scambio di mails, si ritrovano allo scopo di ballare musica tecnologica assumendo sostanze alcoliche e/o quant'altro.
Nell'autunno del 2009 l'Assessore Gianni Grandu si limitava a rispondermi dicendo testualmente che "...L'Amministrazione Comunale, comunque, provvede a effettuare nell'area (intorno alla quale peraltro abbiamo effettuato una corposa opera di rimboschimento per valorizzare tutta la zona) interventi di pulizia e disinfestazione ... L'area è oggetto tuttavia di una profonda riflessione da parte della Giunta sul suo utilizzo in futuro...".
Da anni ricevo lamentele di cittadini di tutti gli orientamenti politici che mi chiedono per quale motivo in quella superficie non viene fatto nulla, tra l'altro mi viene ribadito l'elevato stato di abbandono con la presenza di copiosi depositi di acqua piovana, accumuli di immondizia che hanno dato origine a veri e propri habitat per animali e insetti sicuramente dannosi per la salute dell'uomo.
Mi piace ricordare che, i rappresentanti politici devono interpretare le proteste dei cittadini non come sterili lamenti ma come richieste, domande che debbono costituire l'input principale dell'attività istituzionale, nonché una delle forme di partecipazione alla stessa attività politica di quel popolo costituzionalmente definito sovrano.
Alla luce di quanto sopra argomentato e rendendomi disponibile fin da ora a portare un mio reale contributo per il bene della collettività, facendo presente che il sottoscritto avrebbe alcune idee appropriate sulla questione, chiedo:

1) fino a quando questa Giunta "vorrà riflettere" sul futuro di questa importante e strategica zona?
2) il Sindaco ritiene di volere terminare il suo mandato (2014) senza volere porre all'attenzione del Consiglio Comunale codesta delicata questione?
3) è intenzione dell'Amministrazione Comunale di coinvolgere anche i Gruppi Consigliari dell'Opposizione sulla destinazione d'uso dell'area sopra indicata di Milano Marittima Nord?

 
L'ex sala da ballo "Woodpecker"