Logo stampa
 
Bassa Romagna Cronaca
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Bassa Romagna » Cronaca » Fondazione Sansavini: un progetto per l'osteoporosi
» Lugo - 09/09/2010

Fondazione Sansavini: un progetto per l'osteoporosi

La Fondazione Ettore Sansavini per la Ricerca Scientifica, con sede a Lugo, ha presentato presso la Clinica Privata Villalba di Bologna un progetto a favore della prevenzione e cura dell’osteoporosi. La Fondazione ha sentito l’esigenza di occuparsi di questo problema, in quanto l’invecchiamento della popolazione influenza la prevalenza e l’incidenza dell’osteoporosi. I dati più recenti dell’Oms indicano che l’aspettativa di vita aumenterà nel prossimo decennio di circa il 20 per cento. In Italia, già oggi, l’osteoporosi interessa quattro milioni di persone: il 23 per cento delle donne con più di quarant’anni ed il 14 per cento degli uomini con oltre 60 anni. Il progetto di ricerca si propone di allargare la conoscenza del problema mediante alcune iniziative. In particolare, sono stati pianificati quattro meeting annuali con medici di medicina generale e specialisti del settore, per introdurre nella pratica clinica l’uso di strumenti semplici come i questionari e gli algoritmi, che consentono di valutare il rischio di frattura a distanza di dieci anni. Con queste semplici ed economiche procedure si potrebbero individuare i soggetti a rischio, meritevoli di iniziare un percorso diagnostico e terapeutico.

Fra le iniziative per finanziare il progetto, venerdì 24 settembre alle 21 al Teatro Manzoni di Bologna si terrà lo spettacolo “Intervista impossibile con Bach e Chopin”.

La Fondazione EttoreSansavini per la ricerca scientifica è una onlus che opera fin dal 1998 nell’ambito della ricerca e formazione sanitaria. Il suo impegno è focalizzato nei campi della ricerca clinica e di base, del management sanitario e della bioetica, travalicando i confini nazionali. I suoi ricercatori studiano diversi aspetti delle scienze mediche nell’ambito delle alte specialità, con particolare attenzione alla Cardiologia medica e chirurgica, Neurochirurgia e Ortopedia Protesica., seguendo un metodo che pone al centro la persona