Logo stampa
 
Ravenna Cronaca
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Ravenna » Cronaca » "Se non si trova una soluzione, dichiariamo fallimento"
» Filetto - 17/08/2010

"Se non si trova una soluzione, dichiariamo fallimento"

Scrive in redazione il Sig. Matteo Mattioli, uno degli autocostruttori del cantiere di Filetto bloccato da mesi per mancanza fondi, chiede delucidazioni all'Ass. Farabegoli. Riceviamo e pubblichiamo

Mi chiamo Matteo Mattioli, sono uno degli autocostruttori del cantiere di Filetto.

In risposta alle dichiarazioni dell'Assessore Farabegoli, che dichiara che le famiglie non rischiano di dover perdere dei soldi, vorrei ricordargli che ad aprile, se non si troverÓ una soluzione, saremo costretti a dichiarare il fallimento.

Vorrei poi poter porre alcune domande all'Assessore: per quale motivo nei tre anni di vita del cantiere nessuno del Comune Ŕ mai venuto a vedere come procedessero i lavori, nonostante il protocollo d'intesa stabilisse appunto questo come impegno del Comune; perchŔ non disse niente, anzi fece finta di non avere sentito, quando ad una riunione nel 2008 nella sede di Alisei, in sua presenza, il Presidente di Alisei O.Tozzo dichiar˛ che i nostri soldi erano stati usati per avviare un altro cantiere; perchŔ per mesi il signor assessore ci ha illusi dicendoci che il Comune si sarebbe fatto garante, per poi negare tutto con grande disinvoltura; perchŔ ha creduto alle fandonie di un ipotetico contenzioso di Alisei con la ComunitÓ Europea che avrebbe di fatto sbloccato la situazione, portando nelle casse di Alisei alcuni milioni di euro, e dove sono i documentidi tutto ci˛, documenti che l'assessore ha ricevuto in copia da Alisei? Cosa ci abbiamo guadagnato a tenere questa questione riservata fino ad adesso, come ci ha pi¨ volte chiesto lui stesso?