Logo stampa
 
Il quotidiano online della provincia di Ravenna
 
 
 
 
Sei in: Homepage » Commenti
» Ravenna 29.11.2010

"Inceneritore che vai sequestro che trovi"

Riceviamo e pubblichiamo da Cinzia Pasi e Roberta Babini dell' Associazione Clan-Destino

Commenti presenti sulla notizia
  • Vietare non è la soluzione: occorre serietà e senso del dovere da parte delle istituzioni
    Nome: Raffaele  Data: 29.11.2010
    Spesso ci troviamo di fronte a questi comitati che si oppongono alla realizzazione delle centrali a biomasse perchè possono degenerare nello scenario descritto nell'articolo. Se il richiedente inoltra una richiesta di autorizzazione per realizzare una centrale a biomasse e la legge lo permette, non possiamo definire a priori chi autorizza un corrotto, un venduto, anzi sarebbe l'esatto contrario se non fosse autorizzata. Quelli descritti nell'articolo sono i rischi, per cui conoscendoli a priori, chi autorizza sa anche che deve poi monitorare mantenendo costante fiato sul collo affinchè non si verifichino quei fatti criminosi, così i "furbi" evitano l'adozione di comportamenti fraudolenti. In questo modo noi cittadini ci sentiremmo sicuri e potremmo cambiare opinione su questi impianti che di fatto sono meno dannosi delle centrali a carbone e ad idrocarburi.